L’acqua distribuita dalla municipalità è definita “Acqua Potabile”acqua potabile

L’acqua potabile deve essere accettabile (gradevole, limpida, inodore ed incolore) usabile (deve consentire tutti gli usi) ed innocua (non deve contenere sostanze tossiche nè microrganismi opportunisti o patogeni). Le analisi microbiologiche dell’acqua sono rivolte a formulare il “Giudizio di Potabilità”. Un’acqua destinata al consumo umano raramente possiede i tre requisiti contemporaneamente, pertanto è necessario sottoporla a trattamenti di potabilizzazione i quali non sempre risolvono tutti i problemi ma spesso nel correggerne uno ne alterano un altro; ad esempio la clorazione, eseguita per la correzione dei caratteri microbiologici altera i caratteri organolettici, ed a volte alcuni caratteri chimici. 

Spesso l’acqua erogata dai rubinetti non soddisfa gli utenti

Gli opportuni trattamenti di potabilizzazione vengono effettuati dalle Municipalità o dall’Ente Gestore della risorsa idrica (acquedotti pubblici, consortili e privati). Frequentemente a causa del tipo di manutenzione degli impianti domestici o condominiali, dello stato delle tubature, della presenza di riserve o cisterne e autoclavi, si verifica che l’acqua erogata dai rubinetti non soddisfi le esigenze degli utenti, i quali preferiscono utilizzare acqua imbottigliata o installare sistemi individuali di trattamento. Generalmente i suddetti sistemi si basano sulla filtrazione, sullo scambio ionico, sull’adsorbimento su carbone attivo e sono tutti utili ed efficaci nel correggere qualche carattere organolettico e/o chimico, ma capaci di alterare alcuni caratteri microbiologici poiché a lungo andare possono favorire lo sviluppo ed il rilascio di batteri, muffe e lieviti.

Scopri i Vantaggi delle “Case dell’Acqua” Newtech Srl

Distributori di Acqua Potabile Locale per Risparmiare e NON Inquinare

CLICCA QUI