Latiano | Le iniziative per la campagna Nastro Rosa LILT 22/10/2015

Sabato 31 Ottobre dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso la “Casa dell’Acqua” in Piazzale Stazione a Latiano, avrà sede il Convegno sulla Prevenzione del Tumore al Seno a sostegno della campagna Nastro Rosa LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), giunta quest’anno alla sua XXIII edizione. L’iniziativa promossa da Newtech Srl e dalla Sezione Provinciale LILT Brindisi, con il patrocinio della Città di Latiano, è volta a sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.

 
A dare inizio al convegno sarà il Senologo, dott. Cosimo D’Amico, cui seguirà la presentazione della LILT da parte dei volontari della sezione di Brindisi e nella fase conclusiva, gli interventi del Sindaco di Latiano, Avv. Cosimo Maiorano e dell’Assessore alle Politiche Ambientali, Dott. Michele Locorotondo. L’incontro volgerà al termine con la distribuzione di gadget e materiale informativo per aiutare le donne a capire come prevenire, scoprire, curare e sconfiggere il tumore al seno.

Newtech Srl devolverà alla Sede Provinciale LILT di Brindisi tutti i proventi della Casa dell’Acqua in Piazzale Stazione a Latiano, derivanti dall’acqua erogata nel periodo che va dal 22 Ottobre al 22 Novembre 2015. Attraverso il prelievo di acqua potabile naturale, fredda o gassata al contenuto prezzo di 5 centesimi al litro sarà quindi possibile apportare il proprio contributo con un piccolo ma essenziale gesto, per sostenere le fondamentali attività svolte dalla LILT in un ambito dolorosamente importante per tutti. Il distributore d’acqua di Latiano fornisce 24 ore su 24 acqua buona e sicura, grazie ad una correzione organolettica effettuata attraverso filtrazione in PPF, filtrazione a carboni attivi e sistema di disinfezione a raggi UV. L’acqua è inoltre sistematicamente controllata attraverso analisi di laboratori certificati.

“Supportare l’inestimabile impegno della LILT nel campo dell’oncologia attraverso l’approvvigionamento di acqua potabile erogata dal distributore in piazzale Stazione, significa anche contribuire alla riduzione dell’inquinamento ambientale e di conseguenza alla riduzione delle malattie che derivano dall’inquinamento stesso.” – afferma l’Assessore Michele Locorotondo – “L’acqua erogata è infatti fornita direttamente dalla rete idrica locale, offrendo pertanto l’opportunità di ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalla produzione e dal trasporto delle bottiglie di plastica. Per ogni bottiglia di PET non utilizzata da 1,5 litri si riduce di 0,12 grammi l’emissione di anidride carbonica nell’ambiente.” – spiega l’Assessore – “L’iniziativa ha come scopo la diffusione sinergica di un unico rilevante messaggio, amare di più se stessi attraverso la prevenzione oncologica e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.” – conclude.

Fonte: Brundisium.net